oggi è Mercoledi 20 settembre 2017
cerca il prodotto

Manutenzione Assistenza
Aggiornamento e miglioramento della sicurezza su ascensori obsoleti
Mora ascensori garantisce la manutenzione, l'aggiornamento e il miglioramento di ascensori di vecchia tecnologia, di qualunque marca e modello.
Il nostro know-how è a disposizione dei clienti, permettendo un costante svecchiamento dell'impianto

Strumenti di intervento elettronici e digitali d’avanguardia
Mora ascensori utilizza strumentazione elettronica e digitale d'avanguardia; l'applicazione di moderne tecnologie anche a vecchi impianti consente un notevole risparmio in termini di riduzione dei consumi meccanici ed energetici, consentendo una sensibile riduzione dei costi di mantenimento dell'impianto

Professionalità e competenza di tecnici e operatori
Mora ascensori si avvale della professionalità e della competenza di operatori e di partner qualificati,in grado di offrire un servizio globale, immediato ed efficace.

Modernizzazione, manutenzione e assistenza su impianti esistenti fanno parte dei servizi offerti da Mora ascensori.
Gli interventi di modernizzazione diventano particolarmente significativi alla luce del Decreto Scajola, relativo al miglioramento della sicurezza degli impianti ascensoristici.

pdf del decreto

Il Decreto 23 luglio 2009, pubblicato sulla G.U. il 17 Agosto 2009 con il N° 189, sul Miglioramento della sicurezza degli impianti ascensoristici anteriori alla direttiva 95/16/CE, vista l'importanza del tema sicurezza degli ascensori, considerata la necessità di adeguare allo stesso livello di sicurezza tutti gli ascensori in esercizio sul territorio italiano, data l'effettiva vetustà di una parte rilevante degli stessi, dispone l'adozione di appositi interventi di adeguamento, mirati al progressivo e graduale miglioramento del livello di sicurezza degli ascensori installati e messi in esercizio permanente negli edifici e nelle costruzioni in epoca anteriore al 30 aprile 1999.
Parti elettriche

Quando gli impianti elevatori non danno più affidabilità di funzionamento e continuano a guastarsi, la causa spesso è da ricercare nella vetustà dell’impianto elettrico e del quadro di manovra dell’ascensore.
In conformità alle norme UNI 10411, la ditta Mora ha sviluppato una soluzione che prevede la sostituzione di:
  • quadro di manovra
  • cavi flessibili elettrici
  • linee elettriche fisse del vano di corsa
  • impianto elettrico completo della cabina mobile
  • le serrature dei piani se l’impianto è dotato di porte a battente
  • tutti i componenti elettrici dell’elevatore
Consigliamo sempre Per impianti elettrici anche la posa dell’inverter all’interno del quadro di manovra. Il dispositivo inverter offre moltissimi vantaggi dal punto di vista del risparmio energetico, delle performance dell’impianto ed una minore usura di tutte le parti meccaniche in movimento.

Al termine della trasformazione, che dura circa 8 giorni lavorativi su un impianto standard, gli impianti riacquistano la loro affidabilità originaria, la marcia diventa molto più confortevole (grazie anche all’inverter capace di regolare la velocità sia in partenza sia in fermata)e si eliminano definitivamente anche i dislivelli ai piani, indipendentemente dal carico di cabina.

La Mora Ascensori Utilizza nuovi quadri di manovra elettronici, rigorosamente prodotti in Italia (con pezzi di ricambio di facile reperimento), in grado di ridurre il rumore rispetto a quelli elettromeccanici usati nei tempi passati, a vantaggio di coloro che abitano in prossimità dell’impianto.

Per ogni altra vostra diversa necessità siamo in grado di studiare soluzioni apposite.

Parti Meccaniche

Quando i gruppi argano motore iniziano a dare segni di eccessiva usura (gioco eccessivo nei gruppi di riduzione, perdite d’olio, diminuzione di potenza) vanno sostituiti.

In questo caso la Mora provvede alla rimozione dei vecchi dispositivi ed alla posa di un nuovo gruppo di trazione.

La nostra soluzione prevede:
  • la sostituzione del motore di trazione ed il suo riduttore (argano)
  • la sostituzione delle funi di trazione in acciaio
  • la posa di un nuovo cavalletto in putrelle (in alcuni casi fissato ulteriormente con una gettata in cemento) per il posizionamento del nuovo argano
  • la sostituzione del dispositivo limitatore di velocità
L’intervento dura mediamente 5 giorni lavorativi ed il risultato, oltre che ripristinare le originarie garanzie di sicurezza e di funzionamento, garantisce:
  • riduzione di rumori
  • risparmio energetico
  • migliori prestazioni
In caso di presenza di vibrazioni propagate sui muri dal vecchio argano, prevediamo anche la posa di speciali isolanti antivibranti che, sommati alla minore rumorosità e vibrazione del nuovo gruppo di trazione, riducono notevolmente questo fastidioso problema.

Siamo in grado di fornire e montare anche gruppi di trazione gearless (privi di gruppo riduttore). Questa soluzione, da noi giudicata ottimale, sta prendendo piede nel nostro Paese anche se i maggiori costi rispetto al tradizionale argano limitano la portata di questa importante innovazione. Punti di forza dei gruppi di trazione gearless: silenziosità, risparmio energetico, maggiore velocità raggiungibili, assenza di vibrazioni, ecologia.

Estetica

Sostituzione CABINA
Per aggiornare l’estetica di un’ascensore spesso è sufficiente sostituire la cabina con altra di nuova e moderna concezione.
Abbiamo studiato soluzioni estetiche complete:
  • pavimenti
  • cielini
  • pareti
  • pulsantiere
Per i pavimenti,  proponiamo pietre naturali, paste di marmo, legno, linoleum, tappeti in gomma , in tessuto o il classico tappeto in cocco naturale.

Per le pareti le nostre proposte vanno dal laminato plastico di qualsiasi colore o disegno (finto legno, finta pietra, etc...) agli acciai di vario tipo lisci decorati o antigraffio, per i rivestimenti in legno abbiamo la possibilità di montare pareti rivestite in legno trattato per renderlo ignifugo e quindi perfettamente a norma.

I cielini sono proposti con varie soluzioni estetiche e con tipi di illuminazione differenti: luce al neon, faretti ad incasso, luci al led o qualunque soluzione risulti a voi più gradita.

Anche per le pulsantiere siamo in grado di proporvi una serie di modelli e materiali differenti, alluminio naturale o colorato, accai di vario tipo e colore, materiali antigraffio, ottone massiccio, piastre in ottone placcate oro. I pulsanti possono essere scelti tra vari modelli di diversa forma e colore.

RECUPERO CABINE
Se invece non è vostra intenzione sostituire la cabina mobile abbiamo studiato soluzioni in grado di recuperare ed aggiornare quella esistente. Oltre al recupero delle antiche cabine in legno, tramite l’opera di un nostro falegname restauratore possiamo rivestire le pareti della vostra vecchia cabina con: laminati, fogli in acciaio di vario tipo o legno. Solitamente il restyling della cabina prevede anche la sostituzione del pavimento di cabina e del cielino della stessa, il tutto completato da una nuova pulsantiera e da un nuovo impianto elettrico.

ACCESSORI
Ogni impianto potrà poi essere personalizzato con:
  • specchi di varie forme e misure
  • battitacco
  • cornici e profili personalizzati
  • corrimani
  • sedili in pelle
  • sistemi di telesoccorso e videosorveglianza
  • sistemi di controllo accessi a chiave con badge o con sensori di prossimità

Sostituzione completa impianto
Quando un ascensore diventa vecchio (senza un particolare valore architettonico o storico) e malfunzionante e la proprietà decide per un intervento radicale sia dal punto di vista estetico che tecnico, proponiamo soluzioni complete articolate in tre fasi:
  1. Nella prima fase individuiamo, in base alle richieste dei nostri clienti ed alle possibilità strutturali dello stabile,  che tipo di accessibilità è possibile dare al nuovo impianto e quali migliorie di funzionamento gli potremo dare rispetto al precedente (questo lavoro consiste nel valutare la possibilità di installare porte di cabina e di piano completamente automatiche di apertura maggiore rispetto alle precedenti, cabine con maggiore portata e capienza di persone, manovra di funzionamento più appropriata al tipo di traffico dello stabile, velocità di esercizio maggiore), terminando con la progettazione definitiva del nuovo impianto (per la scelta dei materiali tecnici dell’impianto, salvo diverse e particolari indicazioni dei nostri clienti, ce ne occupiamo direttamente proponendo quelli che meglio rispondono alle caratteristiche di resistenza all’uso ed efficienza);
  2. Definiti i criteri della trasformazione si passa alla scelta dei materiali che influenzeranno l’estetica dell’impianto (questo è un lavoro che spetta al cliente, noi seguiamo e consigliamo le scelte in base alla nostra esperienza mettendo a disposizione una vasta gamma di materiali), accompagnando anche il cliente, nel caso non siano sufficienti foto e campionari, direttamente su impianti già realizzati, fino a definire l’ordine completo dell’impianto.
  3. La terza ed ultima fase consiste nella realizzazione vera e propria dell’opera (preparazione e messa in sicurezza del cantiere, smontaggio dell’impianto e montaggio del nuovo impianto, collaudo e consegna dell’ascensore), che solitamente dura, per un impianto standard, 18-22 giorni lavorativi (è prioritario per noi oltre che interesse del cliente cercare di ridurre al minimo i tempi in cui lo stabile non è dotato del servizio dell’ascensore essendo consapevoli del disagio questo arreca agli utenti).
   

Sede legale ed amministrativa:
Via S. Pieretto 24/26 zona Industriale Guamo (Lu)
Tel. 0583 947781 Fax 0583 94494
P.IVA 00371940461 | PEC moraecsrl@pec.it
Filiale di Pisa
Via C. Studiati, 15 - 56127 PISA Tel. 050 554087
Unità Operative:
Viareggio, Massa, Livorno, Pistoia, Firenze, Prato
DATI AZIENDALI